Il Blog : La presenza.

08.01.2019

Dal leader alla ultima ruota del carro, è un modo di scrivere, ve ne sono altri, che esprimono l'interazione giocatore- squadra, durante le manifestazioni ufficiali. 

Spesso un vecchio coach, giocatore è ricordato, in partite, anniversari, altre volte è dimenticato, inserito tra le " ultime ruote del carro ", ovviamente una comunicazione, un interazione, da ultimo non è facile. 

Sono scelte di stile, l'indipendenza da una società, comunque non diviene alienazione, è lotta per clienti, per infrastrutture efficienti, in tutto il mondo dello sport, è un classico, il dialogo con la squadra può anche essere " a noi ci basta ". 

Non sappiamo come garantire la presenza nella squadra, la presenza in tempo reale, per realizzare un programma. 

La filastrocca del Minibasket e Giuseppe Di Summa sono un programma non facile da inserire nelle squadre, soprattutto di pallacanestro, in spazi già organizzati, con un ordine opportuno, portare a termine un compito per il quale si è scelti, che sia un'attività di un Istituzione, una scuola, un Comune, una Federazione Sportiva, è un conto, muoversi nella sopravvivenza, che deriva dall'essere in concorrenza è un altro. 

Vi sono compiti difficili da portare a termine, nel tempo quello che ci ha visti insieme è una riproduzione continua, audio, video, di post, sapendo che il rispetto, valore morale, giustamente spesso ci vede vincolati alle società che ci hanno ospitato. 

Dal 2004 ospitando Giuseppe Di Summa hai vissuto il programma La Filastrocca del Minibasket, creato, realizzato, proprio per essere indipendente, non vincolato, alle società, alle Istituzioni, per curare, sviluppare, in una associazione sportiva, la descrizione, lo sguardo, dello sport in genere, in forma di relazione con le istituzioni.