La storia : Gli ultimi anni

02.01.2019

Prima di giungere alla stagione 2017-2018, nella quale ho collaborato con tre centri della Provincia di Brindisi, Oria, Francavilla Fontana, Latiano, le tappe sono state tante, anche stare in attesa per fare esercizi. 

Abbiamo già letto del periodo 1999-2001, con corsi di avviamento al Minibasket nella scuola, seppure nel 2000 sono già a Oria, per il Minibasket, le popolazioni giovanili mi si presentano nello svolgimento dell'attività, dato il mio essere " neofita ", nelle loro prestazioni peggiori. 

Mancano " comportamenti sereni ", nelle prime esperienze in palestra, l'entusiasmo del sapere fare è molto importante nell'avviamento allo sport. 

Dal 2007 bisogna " fare " ancora l'Istruttore, dopo aver conosciuto tutte le realtà della Provincia, ho un nuovo incontro con il Minibasket. 

Il movimento mi permette di esprimermi, soprattutto a Oria, dopo posso conoscere tutte le " leve " dei bambini, avere piena libertà nel piano di esercizi, per molti anni. 

La vitalità inizia a vedersi, seppure non tutti amano l'attività motoria all'insegna del divertimento, tipica dei bambini piccoli che mi sono affidati. A me, invece, piace come la loro esplorazione del corpo umano. 

Le ore di lezione aumentano, anche se ho una piccola parentesi in un centro del Comune dove vivo ove non scelgo gli esercizi, osservo e collaboro, senza fare lezioni, orientandomi nello spazio, del prima, durante, dopo, per comprendere come si è ridotto il mio spazio a disposizione. 

La verifica e valutazione. i cambi di ruolo, il metodo di un Istruttore, mi portano correttamente a non riconoscere nessun insegnamento di " Basket e Minibasket " del Comune di Francavilla Fontana, avendo in mente un " intenzione educativa " differente, volendo attivare competenze semplici e comprensibili. con chi mi ha permesso di andare avanti- insieme. 

Insegnare Minibasket con equità vuole dirlo farlo anche nel proprio paese di residenza, questo sia chiaro, seppure gli obiettivi, le procedure, le tecniche, che uso dopo 20 anni di esperienza sono mie, ispirate dalla pallacanestro brindisina, propongo soprattutto un valore a quello che è stato amicizia e palla a spicchi.

Spesso, bisogna fare passi indietro, ricordandoci di quali sono le nostre attuali competenze, accontentarsi dello sport amatoriale, senza classifiche, che oltre al Minibasket, ho vissuto per alcuni anni nel CSI. 

Dopo 20 anni, numero di bambini, ore di lezione, non sono pochi lo stesso, potevano essere di più, mi aspettavo lo fossero quando ho iniziato, oltre questi riferimenti e riflessioni, il maggiore valore è delle sicure relazioni con gli altri, avversari, compagni, istruttori, arbitri, genitori. 

Nella esperienza globale, di questi 20 anni, da Istruttore Minibasket Regionale, diciamo meglio Provinciale, in terra di Brindisi, lo sport specifico per molti è stata la pallacanestro, ovviamente anche per me, seppure chi scrive ha un forte legame con il Tennis, che si colloca al mio fianco spesso, nell'arco della giornata, il mio settore operativo è rimasto sempre il basket, ove ho condotto, quello disposto, consigliato, formato, da ottimi collaboratori, presidenti, dirigenti, riuscendo ad essere attivo in un'area di gioco. 

il 2 Gennaio 2019 finisce la nostra passeggiata. 

Indietro quando eravamo divisi, con o senza classifiche, dopo i primi problemi di gioco, non avrei mai pensato che camminando per 20 anni in questo sport, l'incontro con il Minibasket fosse così difficile. Esprimere, realizzare, la mia idea di sport, di lezione, di esercitazione, attraverso l'educazione delle capacità motorie, con un intervento corretto di aiuto ai bambini, ha dei limiti, delle potenzialità, è un opportunità che ci viene concessa, che ringraziamo, seppure sia noi che l'allievo dobbiamo imparare ad esprimerci.